Logo ASEE

ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI

Guida archivistica alle carte e alle corrispondenze degli economisti italiani


ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI


Home > Elenco istituti  >  Biblioteca della Società napoletana di storia patria di Napoli  >  Manoscritti  >  Lettere di Vilfredo Pareto a Vittore Pansini

Documento Lettera di Vilfredo Pareto a Vittore Pansini

Vilfredo Pareto parla della lontananza delle sue idee da quelle di Colajanni, di Pantaleoni e di Zorli, e della politica del presidente degli Stati Uniti d'America Wilson che "opera molto diversamente da ciò che predica". Discute infine di Enrico Barone, assurto a notorietà mondiale con i suoi studi sull'economia pura (1), molto apprezzato da Pareto fin dall'inizio della sua attività di economista. Lettera di cui si conserva anche la busta indirizzata così: "Ill.mo signore Vittore Pansini Sostituto Procuratore del Re. Macerata (Italie)". Timbro postale di Céligny del 23-I-919. (1) Vedi nota bibliografica.
Tipologia Corrispondenze


×
Lettere di Vilfredo Pareto a Vittore Pansini

Fin dal suo primo costituirsi, la Società storica attese alla formazione di una imponente biblioteca specializzata, ricca di manoscritti a carattere librario e documentario. Si provvide a ciò con acquisti e importanti donazioni come quella fatta da Fausto Nicolini che volle affidare alla Società gli importanti manoscritti di Ferdinando Galiani. La biblioteca conta 35 codici medievali, carteggi autografi di illustri personaggi e documenti della storia del Viceregno spagnolo ed austriaco, per un totale di circa 5000 manoscritti. Con la donazione di interi archivi privati da parte dei soci si è ampliata pure la sezione relativa alle memorie ottocentesche. Tra i principali fondi privati confluiti nel Fondo Manoscritti ricordiamo le carte Capasso, Ludolf, Salazar, Percopo, Del Giudice, Bernich, Fortunato, Capecelatro, D'Ayala, Pianell, Ulloa, Spaventa, e Ferrarelli. Nel Fondo abbiamo rintracciato autografi di studiosi e scrittori di economia dal XVII al XX secolo.
Scheda: cc. nn. nr. fascicolo
Numero della busta: XXXIII D 17
A cura di: De Rosa Gabriele, Lettere inedite di Vilfredo Pareto a Vittore Pansini, estratto dalla "Rassegna di politica e di storia", nn. 72-73 (ottobre-novembre 1960), Roma, 1960, p. 1

×
Manoscritti

Fin dal suo primo costituirsi, la Società storica attese alla formazione di una imponente biblioteca specializzata, ricca di manoscritti a carattere librario e documentario. Si provvide a ciò con acquisti e importanti donazioni come quella fatta da Fausto Nicolini che volle affidare alla Società gli importanti manoscritti di Ferdinando Galiani. La biblioteca conta 35 codici medievali, carteggi autografi di illustri personaggi e documenti della storia del Viceregno spagnolo ed austriaco, per un totale di circa 5000 manoscritti. Con la donazione di interi archivi privati da parte dei soci si è ampliata pure la sezione relativa alle memorie ottocentesche. Tra i principali fondi privati confluiti nel Fondo Manoscritti ricordiamo le carte Capasso, Ludolf, Salazar, Percopo, Del Giudice, Bernich, Fortunato, Capecelatro, D'Ayala, Pianell, Ulloa, Spaventa, e Ferrarelli. Nel Fondo abbiamo rintracciato autografi di studiosi e scrittori di economia dal XVII al XX secolo.

×
Biblioteca della Società napoletana di storia patria di Napoli

La Società Napoletana di Storia Patria, con sede in Castelnuovo, è stata fondata nel dicembre 1875 e riconosciuta Ente Morale con R.D. del 29 giugno 1882. Promotori dell'iniziativa furono alcuni illustri studiosi, fra cui Bartolommeo Capasso, Francesco Correale, Vincenzo Cuomo, Bernardo Gaetani, Giuseppe Giorgio e Luigi e Scipione Volpicella, riuniti intorno a Carlo Troya con l'ideale intento di contribuire con lo studio del passato a cementare l'unità morale degli Italiani. Dal forte interesse filologico per le fonti storiche di quei primi grandi studiosi nacque l'attività editoriale del Sodalizio che provvide alla creazione di una collana di Monumenti Storici, alla pubblicazione di documenti, cronache, di una collana storica e di una serie di guide bibliografiche di fondamentale importanza per lo studio dell'Italia Meridionale. La Società pubblica, inoltre, l'Archivio Storico per le Provincie Napoletane, periodico che presenta studi ricostruttivi, saggi critici, documenti inediti, spogli di archivi e biblioteche, curato dal 1899 al 1932 da Benedetto Croce. Fiore all'occhiello della Società e presenza efficace nel panorama culturale nazionale ed internazionale, la biblioteca conserva il più cospicuo patrimonio bibliografico di interesse meridionalistico costituito da circa 300.000 volumi, 3.000 periodici, opuscoli, manoscritti, pergamene, stampe e disegni. Oltre all'attività bibliotecaria di catalogazione e di informazione bibliografica, la Società è costantemente attiva nell'organizzazione di conferenze, mostre e convegni.
Indirizzo: Castelnuovo, Piazza Municipio
CAP: 80133
Luogo: Napoli
Regione: CAMPANIA
Contatti: Tel. 081-5510353 Fax 081-5528206 e-mail snsp@unina.it