Logo ASEE

ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI

Guida archivistica alle carte e alle corrispondenze degli economisti italiani


ARCHIVIO STORICO DELLE ECONOMISTE E DEGLI ECONOMISTI


Home > Elenco istituti  >  Archivio Storico Elettronico dell'IRI - Roma  >  Pasquale Saraceno  >  Corrispondenza con il Prof. Papi

Documento "Sulla elaborazione di proiezioni macroeconomiche per l'Italia. Appunto redatto dalla SVIMEZ in occasione della riunione ristretta della 'Commissione Papi' del 28 giugno 1961"

Il documento è classificato nel fascicolo come "appunto presentato dal Prof. Saraceno il 28 giugno 1961". Nel documento si fa presente la necessità di adottare un modello disaggregato per regioni o settori. Viene suggerito come esempio il modello a lungo termine elaborato da Chenery e Goldeberger per l'Olanda. Si afferma il principio per cui la formulazione del modello non è indipendente dal tipo di politica economica che si intende perseguire. La disaggregazione suggerita si articola in tre regioni geografiche (meridione, triangolo industriale e zona centro-orientale), mentre viene giudicata insufficiente una suddivisione per settori che non tenga conto del diverso grado di sviluppo di agricoltura, industria e servizi nelle diverse zone della nazione. Data la complessità dei problemi legati alla formulazione di un simile modello, si indica in un periodo di 1-2 anni il tempo necessario alla realizzazione del progetto. Si suggerisce inoltre di adottare un modello provvisorio più aggregato come studio intermedio (in proposito viene portato ad esempio il metodo delle approssimazioni successive suggerito da Tinbergen in una conferenza presso la Svimez e lo stesso metodo seguito nella formulazione dello Schema Vanoni). Infine vengono segnalate le necessarie modalità di lavoro da adottarsi qualora l'intero progetto venisse affidato alla SVIMEZ. Ciascuna pagina del documento riporta in basso a sinistra la dicitura "SVIMEZ - D.I.L. 'Commissione Papi', 2 27-6-61".
Tipologia Altri documenti


×
Corrispondenza con il Prof. Papi

Le 86.982 carte che costituiscono il Fondo sono state versate dagli eredi legittimi di Pasquale Saraceno presso l'Archivio Centrale dello Stato, dove si trovano attualmente in fase di riordino. Precedentemente, la Fondazione IRI aveva affidato al Centro MAAS del consorzio Roma Ricerche la realizzazione di una versione digitale della documentazione. Si fa qui riferimento alla versione digitale, consultabile presso la Fondazione e pressoché completa.
Scheda: 23 cc. nn. nr. fascicolo 4

×
Pasquale Saraceno

Le 86.982 carte che costituiscono il Fondo sono state versate dagli eredi legittimi di Pasquale Saraceno presso l'Archivio Centrale dello Stato, dove si trovano attualmente in fase di riordino. Precedentemente, la Fondazione IRI aveva affidato al Centro MAAS del consorzio Roma Ricerche la realizzazione di una versione digitale della documentazione. Si fa qui riferimento alla versione digitale, consultabile presso la Fondazione e pressoché completa.

×
Archivio Storico Elettronico dell'IRI - Roma

L'IRI dette avvio alla costituzione di un proprio archivio storico, l'Archivio storico IRI (Asiri), con una serie di versamenti presso l'Archivio Centrale dello Stato (ACS) avvenuti tra il 1977 ed il 1987. A seguito di questa iniziativa, il patrimonio documentario dell'IRI è venuto ad essere conservato in due luoghi fisici distinti. Una parte delle carte si trova in ACS, mentre tutto ciò che non è stato versato tra il 1977 ed il 1987 è rimasto presso la sede storica dell'Ente e attuale sede della Fondazione IRI, in via Veneto (con accesso da via Versilia). A partire dal 1992, è stato avviata la realizzazione dell' Archivio Storico Elettronico dell'IRI (ASEI), ovvero il trattamento informatico dell'intera documentazione, a cura del Centro MAAS del Consorzio Roma Ricerche. In una prima fase, tra il 1993 ed il 1999, sono state acquisite in forma digitale tutte le carte già depositate presso l'Archivio centrale dello Stato. A partire dal 1999, e sempre a cura del Centro MAAS, il progetto è stato esteso alla documentazione rimasta presso la Fondazione, attualmente consultabile direttamente in formato cartaceo. Presso la sede della Fondazione IRI, è disponibile anche la versione digitale pressoché completa del Fondo Pasquale Saraceno, recentemente versato presso l'Archivio Centrale dello Stato. In proposito, si tenga presente che a seguito dell'avvenuto versamento, l'Archivio Centrale dello Stato è il titolare unico dei diritti relativi al Fondo Saraceno, per cui anche la consultazione delle immagini digitali delle carte presso la Fondazione può avvenire solo previa autorizzazione del personale dello stesso ACS.
Indirizzo: Via Versilia, 2
CAP: 187
Luogo: Roma
Regione: LAZIO
Contatti: Tel. 06-47272517

Bibliografica: Russolillo Franco (a cura di), L'archivio storico IRI. Rapporto sullo stato di avanzamento del progetto, in "L'IRI nella storia d'Italia - problemi e prospettive di ricerca", Edindustria, Roma, 2003